I 5 principi di Napoleon Hill da seguire per il tuo cambiamento

Al momento stai visualizzando I 5 principi di Napoleon Hill da seguire per il tuo cambiamento
di Antonio Martone

di Antonio Martone

Pensa e arricchisci te stesso è forse uno dei più importanti libri che io abbia mai letto per la mia crescita personale.

L’autore, Napoleon Hill, ha passato circa 25 anni alla ricerca dei principi per la realizzazione di se stessi, la ricchezza e il successo, e li ha riassunti in questo testo.

La prima edizione fu pubblicata nel 1937 e raccoglie le testimonianze di oltre 500 illustri uomini d’affari che hanno dimostrato, con la loro ricchezza, la veridicità di questi principi.

Nonostante siano passati circa 85 (ottantacinque!) anni dalla prima pubblicazione, questo libro resta un must read per tutti coloro che voglio realizzare il proprio potenziale.

I principi enunciati da Napoleon Hill sono 13, ma in questo articolo voglio riportare alla tua attenzione i 5 principi che reputo più importanti e che possono aiutarti nel tuo percorso di crescita personale.

Pensa e arricchisci te stesso

Come ti anticipavo, in Pensa e arricchisci te stesso di Napoleon Hill, sono condensati 13 principi che l’autore ha ricavato intervistando più di 500 uomini di successo.

Ma anche il titolo dell’opera ci regala tre parole chiavi molto importanti:

1. Pensiero: è dal pensiero che tutto prende forma. Tutto ciò che è stato realizzato fino ad oggi, è stato prima immaginato.

2. Ricchezza: che sia in termini di denaro, tempo, affetti. Sarai tu a decidere cosa è per te la ricchezza.

3. Te stesso: in termini di successo, cioè di realizzazione dei tuoi desideri.

“Pensa e arricchisci te stesso”: è attraverso l’uso consapevole del pensiero che puoi arrivare al successo e godere delle ricchezze che meriti.

Tieni sempre a mente questa frase perché è il filo conduttore che lega tutti i principi contenuti nel libro.

Qualunque cosa possa concepire e credere la mente umana, può realizzarla.

Quelli che seguono sono 5 dei 13 principi che ho studiato più a fondo per la mia crescita personale e che da soli possono aiutarti a intraprendere questo meraviglioso viaggio per il tuo cambiamento.

Il Desiderio

Il primo principio che Napoleon Hill sottopone alla nostra attenzione è il desiderio.

Desiderare ardentemente qualcosa, non significa aspirare a…, non vuol dire sperare di…, desiderare qualcosa è attendersi esattamente ciò che si vuole.

Quando si ha ben chiaro cosa si vuole e lo si desidera con tutte le forze, non importa il tempo passato a realizzarlo, sarà tempo speso nel migliore dei modi.

In questo primo capitolo Hill racconta la storia di Edwin C. Barnes che aveva come unico scopo nella vita quello di diventare socio di Edison. 

Il suo sogno, come ci descrive l’autore, era preciso.

Barnes è riuscito a realizzarlo perché aveva scelto un obiettivo chiaro e ben definito e aveva messo al suo servizio tutta la sua energia, la sua forza di volontà e il suo impegno.

Chiunque voglia riuscire a vincere un’impresa, deve essere disposto a bruciare le sue navi e tagliare i ponti per impedirsi di tornare sui suoi passi. Solo così facendo si può assicurare di mantenere lo stato mentale di “ardente desiderio di farcela”, che è essenziale per il successo.

Il modo per rendere reale un desiderio è descritto in un metodo che Napoleon Hill chiama Sei modi per trasformare i desideri in oro”

La chiave di lettura è la ricchezza espressa in denaro, ma puoi sostituire i soldi con qualsiasi cosa desideri realizzare.

Sei modi per trasformare i desideri in oro

Primo: stabilisci nella tua mente la quantità esatta di denaro (o altro) che vuoi avere. Non è sufficiente dire solo: “Voglio un sacco di soldi”. Sii preciso.

Secondo: decidi esattamente cosa intendi dare in cambio del denaro che desideri ottenere. 

Terzo: stabilisci una data esatta entro la quale in tendi possedere il denaro che desideri.

Quarto: crea un piano preciso e dettagliato per realizzare il tuo desiderio e comincia immediatamente ad agire, che tu sia pronto o meno.

Quinto: scrivi una frase breve, ma precisa, che indichi la quantità di denaro che intendi ottenere, la scadenza entro cui acquisirlo, ciò che sei disposto/a a dare in cambio e il piano d’azione attraverso il quale intendi procurartelo.

Sesto: leggi a voce alta la tua dichiarazione. Mentre la leggi, prova la sensazione di essere già in possesso della cifra stabilita, e credici.

sei modo di trasformare i desideri in oro di Napoleon Hill

Il punto cruciale di questo principio è che non riuscirai mai ad ottenere ciò che vuoi se non ti poni in uno stato desiderio intenso e di profonda convinzione che riuscirai ad ottenerlo.

L'Autosuggestione

L’autosuggestione è il mezzo attraverso cui un individuo può alimentare il suo inconscio con pensieri creativi, trascurandolo, può permettere che pensieri distruttivi riescano a insediarsi nel suo rigoglioso giardino mentale.

Con queste parole Napoleon Hill vuole descrivere quella zona di confine tra il pensiero conscio e quello inconscio.

Attraverso l’uso di pensieri consci positivi si può dominare l’inconscio e influenzarlo, grazie al potere dell’autosuggestione.

Per questo motivo, quando leggi a voce alta la frase che rappresenta il tuo desiderio, ricorda che leggere semplicemente delle parole non produce alcun effetto senza provare delle forti emozioni.

Il nostro inconscio è influenzabile attraverso le emozioni, poiché risiede tra il cervello rettile e quello limbico.

Quindi solo pronunciando parole cariche di sentimento è possibile farle sedimentare nell’inconscio.

Quando ti visualizzi nel pieno della realizzazione del tuo desiderio, fai in modo di far credere al tuo inconscio che lo hai già ottenuto.

Osservati mentre ottieni quella somma, o qualsiasi altra cosa tu abbia desiderato.

L'Immaginazione

Tutto ciò che l’uomo è stato in grado di realizzare, una volta era solo frutto dell’immaginazione.

Possiamo quindi affermare che: l’uomo è in grado di realizzare tutto ciò che riesce ad immaginare.

Napoleon Hill suddivide l’immaginazione in sintetica e creativa.

L’immaginazione sintetica è quella che ci fa organizzare idee, concetti e programmi. È quella che esercitiamo a scuola, per intenderci.

L’immaginazione creativa è la facoltà attraverso la quale giungono le intuizioni e le aspirazioni

Questa facoltà permette anche a un individuo di “sintonizzarsi” con l’inconscio di altri individui e di comunicare tra loro.

Quando sei concentrato sul tuo desiderio e provi l’emozione di realizzarlo, attivi il Sistema di Attivazione Reticolare (S.A.R.) che, come un radar, attira alla tua attenzione tutto ciò che è inerente al tuo desiderio.

Ovviamente Napoleon Hill non poteva sapere di questo sistema ai suoi tempi, ma quel “sintonizzarsi” esprime in pieno questa nostra capacità.

Le idee sono il punto di partenza di ogni fortuna e sono prodotti dell’immaginazione.

Decisione

Procrastinare è tra le principali cause di insuccesso.

Non prendere decisioni, o rimandarle nel tempo, non ti avvicinerà mai al tuo obiettivo.

Molti si lasciano influenzare dalle decisioni altrui. Mai come oggi, attraverso i social, tutti esprimono le proprie opinioni: la cosa più facile da trovare al mondo.

Se ti fai influenzare dalle decisioni altrui, non avrai alcun desiderio veramente tuo.

Prendi le tue decisioni in totale autonomia e in linea con i tuoi valori e i tuoi obiettivi. 

Durante il cambiamento stai certo/a di urtare la suscettibilità degli altri. Vuoi perché sei diverso/a, vuoi perché non riescono a fare lo stesso (e provano invidia).

Il risultato spesso è una serie di consigli e opinioni mai richieste e “sentenze” che, nella migliore delle ipotesi, sminuiscono il tuo lavoro. 

Chi parla troppo, spesso è proprio colui/colei che ne sa veramente poco

Chi prende decisioni rapidamente e con certezza sa quello che vuole e generalmente lo ottiene.

Lo sa perché ha chiarezza di intenti. 

La ricchezza, l’indipendenza economica, un’attività lavorativa piacevole e una carriera soddisfacente non sono alla portata di chi tralascia o si rifiuta di aspettarsele, programmarle e pretenderle.

Prendi le tue decisioni e mettile al servizio della tua crescita personale.

Se sei il risultato di ciò che hai deciso in passato, il tuo futuro lo stai iniziando a decidere oggi. In un modo o nell’altro continuerai a prendere decisioni, fa che siano quelle più giuste per te.

L'Inconscio

L’inconscio è la nostra mente sommersa che ci governa per il 95% delle nostre azioni. E lo fa seguendo dei programmi stabiliti: i paradigmi.

Più volte, nei vari articoli, ho ricordato che la mente non distingue ciò che è reale da ciò che non lo è.

Per questo motivo puoi installare nel tuo inconscio qualsiasi piano, pensiero o obiettivo che desideri realizzare.

Il desiderio, visto nel primo principio, sedimenta nell’inconscio e, grazie al potere di autosuggestione, ti permetterà di trasformare nel concreto il tuo obiettivo.

È attraverso l’inconscio che le nostre azioni prendono vita.

Per questo motivo è importante che tu focalizzi la tua attenzione su ciò che desideri, invece di sprecare energie ad allontanare ciò che non vuoi.

L’inconscio agisce a prescindere e verrà comunque stimolato, che sia un pensiero di ricchezza o di povertà.

Per comunicare con il tuo inconscio devi necessariamente utilizzare la sua lingua: le emozioni e i sentimenti.

Ovviamente esistono emozioni positive (desiderio, amore, gratitudine, ecc.) e emozioni negative (paura, rabbia, gelosia, ecc.) e sta a te comunicare con il tuo inconscio attraverso quelle più utili al tuo scopo.

Le une e le altre si escludono a vicenda, non posso coesistere nella tua mente. Per questo motivo devi fare in modo che le emozioni positive rappresentino l’unico linguaggio da utilizzare.

Il Segreto della preghiera efficace

Riprendiamo per un attimo la frase che hai scritto nell’esercizio del primo principio di Napoleon Hill, il desiderio.

Se la reciti senza il trasporto delle emozioni (positive), starai sprecando il tuo tempo.

Quando si prega, ad esempio, lo si fa perché presi dallo sconforto, dalla paura, dall’angoscia, insomma si è dominati da uno stato intriso di emozioni negative. Quale sarà, secondo te, il risultato? 

Proprio così, otterrai esattamente il contrario.

Se invece riuscissi a rendere la tua “preghiera” efficace, provando amore, senso di realizzazione, gratitudine, il risultato sarà completamente diverso.

L’emozione che provi nell’essere quella persona che aspiri a diventare è il lasciapassare per l’inconscio.

Mentre ti “immergi” nella tua affermazione è importantissimo che tu creda con ogni fibra del tuo corpo in ciò che leggi.

Chiunque può aspirare alla ricchezza e lo fanno in molti, ma solo pochi sanno che un piano preciso, unito a un desiderio ardente di arricchirsi, è l’unico mezzo affidabile per ottenerla.

Riflessioni finali

Pensare che un libro pubblicato agli inizi del secolo scorso sia ancora così attuale e così letto, dovrebbe convincerti della straordinaria forza insita nei suoi principi.

In questo post ti ho descritto brevemente quelli che per me sono i più importanti principi enunciati da Napoleon Hill, senza nulla togliere agli altri, anzi.

Principi come la fede, il sesto senso, la tenacia, ecc., sono il compimento di un’opera senza tempo.

In questo breve riassunto dei 5 Principi di Napoleon Hill sono partito dal Desiderio, il primo atto che innesca la volontà di cambiare vita.

Attraverso l’Autosuggestione sei in grado di comunicare con il tuo Inconscio, ma è grazie al potere dell’Immaginazione che sarai in grado di vedere ciò che ancora non esiste.

Durante il processo di trasformazione sarai chiamato a prendere delle Decisioni che non potrai più procrastinare. Decisioni che dovranno servire al tuo scopo, non quello degli altri.

Pensa e arricchisci te stesso di Napoleon Hill è, senza ombra di dubbio, uno dei libri che ti consiglio di leggere e spero che questo articolo abbia suscitato la tua curiosità.

Se è così, fammelo sapere nei commenti.

Un caro saluto e al prossimo articolo,

Antonio M.

CONDIVIDI

Lascia un commento